Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta


Qualsiasi lavoro tu faccia, se trasformi in arte ciò che stai facendo, con ogni probabilità scoprirai di essere divenuto per gli altri una persona interessante e non un oggetto. Questo perché le tue decisioni, fatte tenendo conto della Qualità, cambiano anche te.
Meglio: non solo cambiano anche te e il lavoro, ma cambiano anche gli altri, perché la Qualità è come un’onda.
Quel lavoro di Qualità che pensavi nessuno avrebbe notato viene notato eccome, e chi lo vede si sente un pochino meglio: probabilmente trasferirà negli altri questa sua sensazione e in questo modo la Qualità continuerà a diffondersi.

(Robert Maynard Pirsig)


moto-zen

 

 

 

(immagine dal web)

Annunci

7 pensieri su “Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta

  1. Tutto bene tranne il dispiacere di essere preso di mira con la scusa di un mio commento provocatorio, non posso spiegare, ma se hai seguito la storia come penso, posso solo dire che c’è dell’altro dietro a queste polemiche infantili orchestrate ad arte, tutto troppo simultaneo per i miei gusti.
    Io non mi tiro mai indietro, ma devo arrendermi davanti a nick le cui generalità sono sconosciute, penso che sia un obbligo informarsi sul dare la propria amicizia, sopratutto se l’amicizia è di genere femminile, spero tu capisca le mie parole che non sono rivolte alla tua persona.
    Vedrò se continuare o arrendermi alle offese ricevute, mah!
    Grazie per l’interessamento, la tua sensibilità emana davvero tanta serenità.

    Piace a 1 persona

  2. Queste dinamiche internettiane sono deprimenti, sempre e comunque.
    Ho letto solo la prima sera e poi non più perchè trovo che siamo ad un livello relazionale tra esseri umani esasperato da una comunicazione che non ci appartiene.
    Io lascerei perdere perchè sono discussioni sterili, per la mia esperienza, ma tu sai cosa sia il meglio per te. 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Non so nulla quindi ho ragionato più a pelle, posso solo dirti che quel genere di situazioni si creano un po’ ovunque sulla rete e sì, sono spiacevoli e fastidiose anche perchè appaiono come gelosie piccole o grandi che chi legge non capisce appieno.
    Per carattere non sono portata a giudicare ma è d’uso, invece, farlo e so come ci si senta quando si finisce sbattuti in piazza specie se non ce n’è realmente motivo, quindi so che comunque vada non sarebbe un successo.
    Per il mio stesso benessere, a chi si comporta male pubblicamente, do la morte civile e vedo che mi fa stare molto meglio.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...