Appropriazione indebita

 

Mi hanno rubato l’infanzia.
Mi hanno rubato l’adolescenza.
Una casa mai edificata, quella che mi hanno assegnato.
Una casa abbandonata, quella che mi hanno lasciato.
Una vita senza mai arrivare al tetto.

Anni interi e intere sofferenze
per recuperare spazi, muri, finestre e cielo
ma quasi come fosse stata un’appropriazione indebita la mia
oggi si premurano di ricordarmi che
tra i muri dell’esistenza
io sono solo un ospite abusivo.

Senza diritti abitativi
unicamente con doveri di gratitudine
per avermi consegnato
– merce senza valore –
le rovine di una casa
che a mani nude
ho dovuto io stessa ricostruire.

 

.

immagine dal web

Annunci