La Donna Selvaggia esiste

donna albero2

 

La donna selvaggia non è un mito, la donna selvaggia esiste, l’ho vista camminare tra fiori guardando senza vedere nelle notti di luna piena, ballando al ritmo dei tamburi in mezzo al fiume.

La donna selvaggia esiste, dorme all’interno di ogni donna e aspetta di essere risvegliata.

La donna selvaggia emana una freschezza di libertà. E inoltre dona brividi: si ha la sensazione di aver visto un lupo in agguato. Diventi ansioso di guardare di nuovo.
La sua bellezza è spaventosa, è una specie rara.

Non si può domare, lei evita le regole. E quando pensi che l’hai catturata essa scivola via come acqua tra le dita.
Quando pensi di conoscerla, ancora una volta ti sorprenderà…
Ha l’animo libero e subisce solo quando vuole.
Sceglie il suo compagno tra chi coltiva la libertà.
E come lo riconosce? Come tutti i lupi, dall’odore.

I suoi movimenti possiedono la grazia, il suo sguardo emana una sensualità naturale,  ma attenzione, non tentare di accarezzarla senza il suo consenso perché è burbera… non giudicare, è la sua natura.
Soffia nella sua anima la sensazione rinfrescante del legame con la terra. E da qui deriva la sua bellezza e la forza. E la sua saggezza istintiva.
Sì, è saggia perché è in armonia con i ritmi della natura.
Lei conosce i cicli di crescita e riesce a “non sabotare la propria felicità”… lei non è interessata alle etichette.
Sa che l’immensità del suo essere non è adatto ad alcuna definizione.

Lei è il mistero. Per un semplice motivo: la donna selvaggia sa che la vita è incerta e vive seguendo i sacri rituali, conosce i ritmi… e si muove secondo i venti, ridendo sotto la pioggia e piangendo con i fiumi. Raccoglie ciottoli, parla con le piante e all’improvviso vuole stare sola, rispettala!

Lei è appassionata, si sveglia nel sonno e non dorme per amore.
Le ingiustizie del mondo la fanno soffrire, ma lei prende un respiro profondo e rinnova la sua fede nell’umanità.
Combatte ogni giorno per i propri sogni, si addormenta nel mezzo di domande senza risposta e ascolta la risposta la mattina come un sussurro nel suo orecchio, ogni giorno celebra l’immenso mistero di essere viva.
Lei è l’espressione più genuina dell’archetipo del femminile in questo mondo.

Lei è lì… nelle strade… ogni giorno, se siete sensibili potete riconoscerla…
La donna selvaggia ancora sopravvive in tutte le donne, è quello che tutte devono essere ma spesso non ricordano, e la cosa peggiore è che la maggior parte ha paura e vuole rimanere in gabbia.

Essa viene fraintesa, ma è pronta a leccare le sue ferite e torna velocemente alla sua natura.
Questo scritto è un omaggio alla “donna selvaggia”, che affascina gli uomini che non hanno paura di scoprirla e rispettarla.
Sono inquieti, è vero, quando si trovano improvvisamente davanti a lei ma sono orgogliosi quando camminano al suo fianco.

(Mujer Salvaje)

 

 

 

 

(immagine dal web)

Aghi

Altre donne indossano spille e anelli; lei aveva i suoi bastoncini.
Un vassoio pieno, per accompagnare gli abiti e fissare lo chignon.
Di giada, d’osso, di corno, di porcellana e persino un paio di plastica.
Aghi per trafiggere il cuore di tutte le sue più segrete
e imprevedibili brame e tenerle ben arrotolate al loro posto.

(Anita Nair)

 

(immagine dal web)

 

Se sarai con me

10960049_10153065201189598_5348014626424162869_o

 

Amami per ciò che vedi ad occhi chiusi
o per quello che senti quando resto in silenzio.
Lo stesso farò io camminandoti accanto.
E se sarai con me,
ti insegnerò a volare e tu mi insegnerai a restare.

(Preghiera indiana)

 

 

 

(immagine dal web)

 

 

 

 

Sii te stessa

Citazione


Sei più forte di quanto pensi
Più bella di quanto pensi,
Più preziosa di quanto supponi,
e più amata di quanto tu possa immaginare.
Sii forte, sicura di te, sii te stessa e nessun’altra.
(Mujer Arbol)


1239415_611213075637498_6899540810981136221_n2mod

 

 

 

 

(immagine dal web)

Solo vento

10246669_722536147790179_6664566676782917680_n

 

Dobbiamo agire come il vento
Il suo messaggio è chiaro,
ma solo per chi è disposto ad ascoltare:
il vento scuote, il vento soffia, il vento è leggero,
il vento non porta con sè quello che non è necessario –
ci invita a lasciare il passato nel suo posto,
niente zavorre,
solo vento.

(Michelle Trevisani)

 

 

 

 

 

(immagine dal web)

Lei

isis

 

Lei non permette a niente e nessuno di rubare la sua tenerezza.
Lei non consente alle sue esperienze passate, alla paura degli altri, alla sua vulnerabilità, di fermare il flusso della sua energia sessuale.
Lei è consapevole del potere e della forza di una donna che è in grado di abbracciare completamente la sua sensualità e che si arrende veramente alla donna che è.
E lo fa.
Sapendo che non c’è nulla di cui aver paura o di cui vergognarsi.
Tutti i giudizi o le etichette che altri vogliono mettere su di lei, non dicono nulla di lei o di chi è.
Lei è l’unica persona che conosce e riesce a trovare il suo vero sé.
Lei sa che nel momento che dimentichiamo di essere fedeli a noi stessi, tradiamo le nostre anime.
Lei ascolta quella voce, quel poco di voce che inizia a sussurrare dal suo ventre.
Lei ha scelto il silenzio
Ha creato momenti quotidiani in cui riflettere sulle sue esperienze.
Lei sta imparando ad ascoltare la saggezza che parla dal suo ventre.
Lei è una donna sensuale.

(Tara Isis Gerris)

 

 

 

 

(immagine dal web)

 

Quello che il mio corpo mi ha insegnato

1557463_746964025336347_6148073410596551504_n

 

Il mio corpo mi ha insegnato che sono più forte di quello che credo
e più fragile di quanto mi piacerebbe essere
che posso sopportare il dolore con coraggio
e piangere per un virus.
Io sono meravigliosa, misteriosa, miracolosa.
Il mio corpo ha la propria intelligenza profonda.
Io porto con me i miei ricordi nelle cellule.
Io mi rigenero continuamente.
Se mi rendo conto di tenermi strette le resistenze e le paure
respiro profondamente e lascio andare.
Le mie gambe mi portano più lontano di quanto credo di poter camminare.
Il mio cuore continua a battere anche quando è ferito.
La mia bocca bacia, ride, beve il tè e mangia cioccolato.
La mia pelle rabbrividisce di piacere.
Le mie ossa raccontano il mio tempo.
I miei piedi trovano il cammino.
Le mie mani sanno accarezzare il pianto di un bambino
e scrivere una storia che farà piangere
e versare un bicchiere di vino
e lavare i capelli
e schiaffeggiare una guancia
e prendere per mano.
Il mio corpo sa tagliare la legna
e portare l’acqua.
Il mio corpo comprende la saggezza del riposo
la bellezza del silenzio
il potere del tocco
l’importanza della danza
e che esiste solo il Qui e Ora.
Il mio corpo conosce gioia, piacere e gioco.
Il mio corpo riconosce la fame e sa di cosa ho bisogno.
Il mio corpo mi insegna a prestare attenzione ai miei desideri
ad ascoltare il mio istinto
a fidarmi dei miei appetiti.
Il mio corpo mi ha insegnato che sono umana
che sono bella
che sono potente
che sono coraggiosa
anche quando ho paura
io sono viva
e sono Grata.

(Marianne Elliott)

 

 

 

(immagine dal web)

Io sono

Citazione


Io sono una donna che canta sulla pietra,
Sono la terra dentro la terra,
l’acqua che danza
fuoco che brucia.
Il tamburo è la voce del mio cuore,
la mia voce è fatta di vento .
Io sono la donna che vive dentro di me
e viene alla luce.

(Wachipi, tribù dei Lakota)


527000_226338197514608_324965241_n

 

 

 

 

(immagine dal web)

L’Essere

11043265_1047597195256620_2625330575865768113_n

 

Non ho la pelle
Io sono fatta di polvere di stelle
Cucita insieme dai respiri.
Non ho una mente
Io sono l’ universo
in continua espansione.
Non ho uno stomaco
Io sono fatta di terra
io fiorisco per sempre.
Non ho i polmoni
Io sono un oceano
di balene che cantano.
Io non ho mani
Ho nubi di tempesta
Piogge di luce su terreni aridi.
Io non ho un cuore
Io sono fatta d’Amore
L’amore è la totalità del mio Essere

(Emma Raven Noir)

 

 

 

(immagine dal web)

 

Allora la terra ti avrà insegnato a vedere

10620620_10153312237994307_8471542596658633438_n

Mi ha detto di ascoltare quello che la terra gli aveva insegnato a vedere.
– Dimmi (ho detto).
É semplice.
Siediti in silenzio, calma la mente e guarda la terra come uno specchio di ciò che hai bisogno di vedere e imparare.
Libera gli occhi, che vedano ogni sfarfallio, senti il battito cardiaco, ascolta il linguaggio della tua pelle che ti rimanda ogni segnale, godi del tocco della terra.
Poi vedi cosa deve essere piantato, quale terreno in te è più fertile, dove puoi trarre energia senza indebolirlo fino a desertificarlo.
Impara quando devi arare e potare, quando ossigenare la tua terra e quando hai bisogno di un tempo di riposo lasciando il terreno incolto.
Impara quali frutti mangiare e quali frutti possono danneggiarti.
E, una volta che imparerai ad ascoltare, potrai vedere meglio anche i bisogni del tuo terreno, quando esso ha bisogno di essere fertilizzato e cosa devi sradicare prima che nasca.

Allora la terra ti avrà insegnato a vedere.

(Hermana Águila)

 

 

(immagine dal web)

 

La danza della mia anima

10530737_877206118973409_1504715905527515116_n

Non voglio zittire me stessa per piacere agli altri,
velare la mia verità per comodità,
cambiare il mio cuore per adattarmi alle definizioni degli altri.
Io cerco le anime che non pretendono il mio adattamento alle loro aspettative, perchè sanno rompere gli schemi.
Abbraccio quelli che mi abbracciano così come sono, che amano assistere al mio risveglio mentre brucio di passione crescente per quello che sono nata per essere.
Costringermi in etichette che altri hanno deciso di farmi indossare?
No!
Io le brucio e cammino nuda piuttosto e accolgo la danza della mia anima fra le fiamme.

(Ara)

 

 

 

(immagine dal web)

Un bel corpo non fa la felicità

Citazione


Lasciate che la bellezza si frantumi regolarmente.
Le persone più belle sono quelle che sono state bruciate, spezzate, strappate ma camminano per il mondo ancora con il cuore aperto,
per guarire, riparare, ricucire ancora e ancora.
E’ necessario autorizzarsi a vivere mentre si è ancora in vita.

(Victoria Erickson)

(Victoria Erickson, un insegnamento per tutte: “Mi accetto, un bel corpo non fa la felicità”, qui)


 

erickson

 

 

 

(immagine dal web)

Quando la mia bambina è libera

10010803_646574978762508_6000461330956998153_o

Quando la mia bambina è libera, la mia donna è completa
così vivo la vita senza giudicare o nascondere, senza pensare a cosa diranno e senza cercare di compiacere gli altri reprimendo me stessa.
Semplicemente sono me stessa, godendo, creando, amando.
Mi prendo la libertà di essere quello che il mio spirito ama.

Così gioco alla vita, come una bambina che ride nell’acqua, che balla nuda, che scopre la sua pelle e si sente libera di essere felice.
Sento la purezza e innocenza della mia prima antenata, la madre di tutta la mia stirpe, la madre di tutte le madri.

Così come lei, nuda nei pensieri, nudo il mio corpo, nudo il mio spirito, per riconnettermi alla donna selvaggia che vive appena sotto la mia pelle.
Sento la forza di essere Madre, la delicatezza di essere una donna che ama, che abbraccia e desidera esprimere ciò che sente e desidera senza paura.

Io mi ascolto, sento la mia voce, sento la mia voce che canta, che si scioglie in una risata, che dice con fermezza “no”, o che esprime la sensualità femminile che vive in me.
Così vivo la vita, ballando e cantando e amando me stessa nella libertà.
Mostrandomi al mondo esattamente come sono.

Riscopro in me una donna completa, una donna selvaggia, una donna amante sensuale, senza guerre interne, senza battaglie che reprimono la mia anima, una donna Unica che ama amando se stessa.

(Zuhari Mk)

 

 

 

(immagine dal web)

 

Anima potente

POTENTE

Solo un’anima potente sa offrire amore.
Solo un’anima potente può permettersi di essere umile.
Se siamo deboli, poi diventiamo egoisti.
Se siamo vuoti, prendiamo;
ma se siamo pieni, automaticamente diamo a tutti.
Questa è la nostra natura.

(Dadi Prakashmani)

 

 

 

(immagine dal web)