Non è permesso chiudere gli occhi

 

«Non è permesso chiudere gli occhi. Tanto, non serve a migliorare nulla. Non è che chiudendo gli occhi si spenga qualcosa. Anzi, se lo fai, quando li riaprirai nel frattempo le cose saranno decisamente peggiorate.

Questo è il mondo in cui viviamo, Nakata. Devi tenere gli occhi bene aperti. Chiudere gli occhi è da rammolliti. Evitare di guardare in faccia la realtà è da codardi.

Mentre tu tieni gli occhi chiusi e ti tappi le orecchie, il tempo avanza.
Tic-toc-tic-toc. Oggi è lunedì, e siamo chiusi.
La biblioteca, che persino nei giorni di apertura è tranquilla, in quelli di chiusura lo è forse anche troppo. Sembra un luogo dimenticato dal tempo.

O meglio ancora, un luogo che trattiene il respiro, sperando che il tempo non si accorga della sua esistenza».

 

(Haruki Murakami, Kafka sulla spiaggia)